Senza categoria

Anticipando l’anniversario…

Anticipando l'anniversario...

Finalmente per un giorno non ho sentito tuo padre lamentarsi che qui non cè nulla!!!
Stamattina ci siamo svegliati presto per correre verso un bellissimo sole che avrebbe riscaldato,anche se per poco,i nostri cuori…Ci siamo preparati e abbiamo preparato la casa contro gli attacchi terroristici di Max,abbiamo nascosto qualsiasi cosa potesse distruggere e finalmente,verso le 10.30 ci siamo messi in marcia verso quell’ora di autostrada che ci separava da Sirmione…
Abbiamo ascoltato per l’ennesima volta le stesse canzoni che tuo padre si ostina da non voler cancellare da quel pennino mentre il sole ci riscaldava e al nostro orizzonte le montagne imbiancate facevano da cornice a questa scampagnata…Arrivati a Sirmione ci accingiamo a cercare un parcheggio ammirando le ville che costeggiavano la strada e perdendo il conto di tutti gli alberghi ravvicinati…erano talmente tanti che potevano ospitare la Cina intera…Comunque parcheggiamo e di li il presagio che forse,per risparmiare,sarebbe stato meglio barricarci in casa…il parcheggio a 2,20 euro all’ora…e va beh cosa si fa per il tuo papà!Comunque ci addentriamo verso il castello,ci mancavano i principi e le principesse tanto era lo stile medievale del posto e da li inizia la passeggiata verso il lungo lago!La banchina era talmente stretta che rischiavamo che un onda ci travolgesse da un momento all altro ma fortunatamente,ne siamo usciti illesi…
Per essere stato un venerdì era anche abbastanza affollato,molti avranno approfittato dello spiraglio di sole della giornata,noi abbiamo approfittato che papà sta lavorando meno!Poi,vista l’ora di pranzo ci addentriamo verso il centro e veniamo attirati dalle decine di gelaterie…Un mega gelato che doveva essere liquirizia e amarena ma la gelataia sbaglia e scambia amarena con malaga…e io adoro la malaga,stavo proprio pensando che l’avrei voluto così ma da scema le specifico che avevo detto amarena ma che andava bene lo stesso così si scusa e toglie un pò di malaga,che ormai volevo, per riempire la mia coppetta di amarena…Mi sono odiata in quel momento,non son proprio capace a farmi gli affari miei,l’amarena aveva sapore di yogurt e l’amarena l’avevano vista solo nei sogni,forse,mentre la malaga era squisita e mi son gustata quel poco poco che ne aveva lasciato come se fosse la fine del mondo…ma ahimè il destino anche qui mi fa tornare in mente l unica cosa che non avrei voluto pensare..accanto a noi una coppia di ragazzi con una piccola batuffola vestita di rosa che prendeva il biberon dalla mamma e faceva i piccoli versetti di quei tre mesi che sicuramente aveva…morale della favola,il gusto della liquirizia che era nel fondo della mia coppetta è finito nei rifiuti e a momenti non mi veniva un raptus di follia che avrei preso quel cucchiaino per inferire contro le povere paperette che ci ronzavano intorno…meno male che papà non è scemo e ha capito subito che era il caso di fuggire velocemente…
Ci rincamminiamo così verso la macchina quando il mio sguardo viene catturato da Camilla,la bambola di pezza dai capelli in cotone rossi che tanto desideravo ma che è rimasta li perchè troppo costosa e al momento non possiamo mica permettercela…Alla fine arriviamo alla cassa per pagare il parcheggio anzi,per essere derubati…6,60 euro per 3 ore di camminata 0.o così aggiungiamo quella spesa a quella dell’autostrada,della benzina e del mega gelato…ma poi pensi che non uscendo mai,puoi anche permettertelo…forse…
Riprendiamo l’autostrada e ci incamminiamo verso il rientro…Quando eravamo a 8 km da casa ci ricordiamo che avevamo lasciato terminator Max solo con Winnie e così iniziamo a fantasticare su quale diavoleria si sia accanito ora che non ha più nulla (in teoria) su cui buttare le sue zannette!Parcheggiamo sotto casa e tutto tace,i 2 piccoli monelli non si sentono…saliamo le scale e ancora tutto tace…apriamo lentamente la porta e stranamente vediamo che sembra tutto in ordine…in giro vediamo che ci sono solo i resti delle carote che gli abbiamo dato prima di uscire e un pezzo di giornale che ha preso dal bagno…Siamo estremamente felici di esser tornati a casa e di non dover raccogliere i suoi danni quando a un certo punto,dopo averli coccolati per esser stati bravissimi ci rendiamo conto che siamo senza luce…ci giriamo e ta dam!!!! Max si è mangiato la presa elettrica che collegava il freezer e il microonde facendo saltare il salvavita generale della corrente…capisco così che il nostro cane non è in realtà un cane ma un gatto da 7 vite,non è morto con la varecchina,con la carta,con la cacca della gatta di nonna Cristina e ora ha resistito anche alla scarica elettrica…
Alla fine facciamo il resoconto della giornata,abbiamo speso soldi,abbiamo perso la ciabatta della corrente ma almeno,per un paio di ore,il tuo papà non ha perso il sorriso e questo è ciò che conta!
Anche oggi aspettando te angelo mio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...